lunedì 30 marzo 2015

Recensione: INFECTED CHAOS "The Wake Of Ares"
2015 - Metal Music Austria




Debutto più che positivo quello confezionato dagli INFECTED CHAOS, band austriaca che esordisce per l'etichetta Metal Music Austria. "The Wake Of Ares" è un album di old school death metal a tutti gli effetti, suonato con la consistenza e l'efficacia dei grandi nomi, e registrato in maniera eccelsa. Per presentarsi al grande pubblico, i nostri lanciano un urlo di dimensioni imponenti che sono certo lascerà il segno su quanti adorano questo tipo di musica. Si tratta sempre di death metal possente come nella migliore tradizione, ma è innegabile che ci troviamo all'ascolto di un gruppo che possiede capacità e feeling; tutti i musicisti coinvolti nel progetto sono molto preparati (ottima prova dei due chitarristi, anche nella fase solista). L'energia proveniente dal genere è notevole! Gli Infected Chaos hanno scritto, curato e arrangiato una vera e propria martellata sul cranio. Provate voi a resistere all'urto delle prime tre tracce posizionate dopo l'intro di apertura "Rotting in Chains", ossia "Devours the Light", "Ninth Circle", "The Arson Anthem". L'impatto del songwriting e la professionalità con cui è stato affrontato rendono "The Wake Of Ares" davvero imperdibile. Consigliati agli amanti di Asphyx, Hail of Bullets, Dismember e Bloodbath. Da non perdere.

Contatti:

metalmusicaustria.bandcamp.com/the-wake-of-ares
facebook.com/InfectedChaos

TRACKLISTING: Rotting in Chains, Devours the Light, Ninth Circle, The Arson Anthem, Wolves in thy Pantheon, Code of I.C., Awaking Into Nightmare, Strike from the Sky, Ia - God of War, The Silent Monoliths of Grandeur, Blooddawn Resistance, On the Sea of Grief


Nessun commento:

Posta un commento