lunedì 9 marzo 2015

Recensione: CREST OF DARKNESS "Evil Messiah"
2015 - My Kingdom Music




Ritorno convincente per i norvegesi CREST OF DARKNESS. Il loro nuovo EP "Evil Messiah" mette in mostra la caparbietà di un gruppo che in tanti anni di attività all'interno del panorama black/death metal non ha mai voluto ammorbidire il tiro della propria proposta, continuando a produrre musica abrasiva e sostenuta. I tre nuovi brani si lasciano completamente alle spalle quei cali di intensità che avevano penalizzato il risultato finale del precedente full-length "In the Presence of Death" (2013), e sfoderano un songwriting efficace, degno di nota, deciso a raccogliere le suggestioni dei primi album scritti dalla band di Ingar Amlien e quegli inconfondibili riffs di chiara derivazione heavy degli anni '70/'80. Non a caso i Crest Of Darkness coverizzano "Sick Things", presa dall'album "Billion Dollar Babies" (1973) del redivivo Alice Cooper. "Evil Messiah", "Armageddon", "Abandoned By God" ci vengono lanciate contro senza nessun timore reverenziale, facendo scintille sul tessuto carnoso dell'apparato uditivo. Questo "Evil Messiah" trasmette disperazione e angoscia ed il colore che fluisce durante lo scorrere dei minuti è nero come la pece. Ottima si rivela "Armageddon". Complimenti all'italiana My Kingdom Music per aver piazzato un altro colpo per il suo esteso catalogo.

Contatti:

crestofdarkness.com
facebook.com/crestofdarknessofficial
mykingdommusic.net

TRACKLISTING: Evil Messiah, Armageddon, Abandoned By God, Sick Things (Alice Cooper cover)


Nessun commento:

Posta un commento