lunedì 16 febbraio 2015

Recensione: NECROWRETCH "With Serpents Scourge"
2015 - Century Media




I deathster francesi NECROWRETCH avevano già dimostrato la loro stoffa sul precedente "Putrid Death Sorcery" e, nonostante non proponessero nulla di innovativo sul piano strumentale si rivelarono da subito dei musicisti molto promettenti nel settore del death/black metal legato alla vecchia scuola. La Century Media non placò i suoi bollenti spiriti e con una mossa alquanto strategica non si fece scappare la buona occasione di portarseli sotto la propria ala protettrice. Oggi a distanza di poco più di un anno l'etichetta tedesca li rimette in scena con questo nuovo "With Serpents Scourge", album intenso ma nettamente prevedibile che mantiene inalterato lo spirito dannato del trio. Il suono rivendica l'attitudine grezza di un genere che ha fatto storia nel corso del tempo (soprattutto tra gli anni '80 e '90); un approccio ruvido, deciso, sfrontato, che non si affida a nessun tipo di raffinatezza. Pur prendendo linfa dai pionieri Possessed / Celtic Frost (in primis), l'impeto scabroso dei Necrowretch risulta comunque più definito ed emerge con maggiore impatto. Ed è sul filo tagliente di un rasoio che corrono tutti i brani di "With Serpents Scourge". Il fine ultimo del gruppo è quello di far capire ai cultori dell'underground che tali sonorità seminano ancora morte e disperazione. Una buona dimostrazione di integrità.

Contatti: 

necrowretch.net 
facebook.com/NecroWretch

TRACKLISTING: Black Death Communion, Feast Off Their Doom, With Serpents Scourge, By Evil and Beyond, The Bells of Evil Schism, He Thrones on Thy Sins, Even Death May Die, Infernal Imprecation, Mortem Ritu


Nessun commento:

Posta un commento