giovedì 29 gennaio 2015

Recensione: NORTHAUNT "Istid I-II"
2015 - Cyclic Law




Hærleif Langås è il noto compositore / musicista / fotografo norvegese conosciuto nel circuito dark ambient internazionale come NORTHAUNT. Ha iniziato la sua carriera nel lontano 1996 e nello scorrere del tempo è diventato uno degli esponenti più singolari e rispettati del genere, artefice di un discorso musicale intenso e imponente che gli ha permesso di raggiungere risultati davvero sorprendenti. Senza ombra di dubbio, questa padronanza nell'esecuzione di ritmi e atmosfere fuori dal comune è andata a favore della sua produzione artistica, composta da quattro full-length e vari split condivisi con altri portavoce coinvolti nella scena di riferimento (i vari Vinterriket, Svartsinn, Taphephobia...). Il suo eccellente modus operandi (oggi abbastanza evidente e riconosciuto) si è materializzato lentamente, toccando alti picchi di espressività sui lavori in studio stampati dall'anno 2004 (dal secondo disco "Barren Land", per essere precisi). Fondamentale si è rivelato il fiuto di Frederic Arbour, boss della Cyclic Law Records che, gli ha concesso un importante contratto discografico per la pubblicazione del precedente "Horizons" uscito nel 2006 e del nuovissimo "Istid I-II". Hærleif, ancora una volta, dirige con autorità invidiabile una grande quantità di idee, suoni e rumori piuttosto esemplari, senza mai scendere a compromessi ed evitando di plagiare le gesta dei suoi simili. Non avrebbe senso! Al contrario, troppi sono quelli che devono meditare attentamente prima di agire. La sua è sempre stata una sensibilità estremamente sviluppata e le molteplici ambientazioni da lui ritratte ce la dipingono immediatamente davanti ai nostri occhi stanchi. Questo nuovo "Istid I-II" emoziona mentre rappresenta accuratamente le caratteristiche essenziali del suo spirito, della sua anima e soprattutto della sua inesauribile creatività. Langås ha esplicitamente saccheggiato la propria essenza ricavandone ampi paesaggi senza tempo e trame strumentali memorabili. Una drammatica, desolante testimonianza. L'album sarà disponibile nei seguenti formati: doppio CD Digipack (700 copie), doppio LP Gatefold (300 copie). Da non perdere.

Contatti: northaunt.com - cycliclaw.com

TRACKLISTING:

DISC 1 - ISTID I: Istid, Endless Ice, Boreal, The Unseen Earth
DISC 2 - ISTID II: Mammoth, Moraine, Extinction Event, Cold Streams


Nessun commento:

Posta un commento