domenica 25 gennaio 2015

Recensione: NO ZODIAC "Eternal Misery"
2015 - BDHW Records




Questo nuovo "Eternal Misery" riporta sotto i riflettori gli americani NO ZODIAC, autori di una proposta che fonde insieme hardcore, sludge e slam death metal, quest'ultimo amplificato da dinamiche truculente, possenti e cadenzate, le stesse partorite negli anni dai padri del genere, ovvero gli schiacciasassi Devourment attivi in quel di Dallas, Texas. Il disco in analisi, evoca un immaginario virulento e disturbante, contaminato da una latente sensazione di malessere deviato. Un'ondata di pessimismo non-stop di indomabile pesantezza animalesca che, pur non riservandoci nulla di entusiasmante sotto l'aspetto prettamente innovativo, si mantiene su livelli discreti, grazie a passaggi piuttosto annichilenti. "Eternal Misery" è scabroso e rivoltante mentre ci vomita addosso la sua formula musicale poco incline a sviluppare una eventuale cura per il trattamento della malattia di cui soffrono questi ragazzi dell'Illinois. La musica dei No Zodiac, a fasi alterne è un po' fine a se stessa, perciò questo non gioverà né a loro né all'ascoltatore appassionato di tali sonorità. In fin dei conti, al sound proposto non si può chiedere di più. Io sono già passato oltre. De gustibus non disputandum est.

Contatti: bandcamp.com/eternal-misery - facebook.com/NOZODIAC

TRACKLISTING: Birth Of Destruction, Rise Of Unholy, King Of Scorn, Constant Decay, Tormented, Immoral Agenda, Cesspool Earth, Eternal Misery, Endless Suffering


Nessun commento:

Posta un commento