venerdì 23 gennaio 2015

Recensione: MUERT "Mysteriorum Prophanationis Sepulcralis"

2015 - TAPE version: Bylec-Tum Productions
2012 - CD version: Demonhood Productions




Uscito inizialmente su CD per la norvegese Demonhood Productions, il debutto dell'anno 2012 dei blackster spagnoli MUERT viene ripresentato agli abitanti dell'underground con una ristampa su cassetta (a tiratura limitata) voluta e confezionata dalla nostrana Bylec-Tum Productions di Giancarlo Gelormini (ex-redattore e scrittore dell'omonima 'zine cartacea scritta in inglese e pubblicata fino a quell'ultimo numero 14 che vedeva interviste a gruppi quali Akitsa, Acrimonious, Bahimiron, Mord, Dusk, Funeral Procession, Graupel, Wolok, Lathspell, Pestnebel e altri ancora). Chiunque sia un cultore del genere potrebbe aver già sentito parlare di questo gruppo di Tenerife che, in modo deciso, mischia il proprio sangue infettato dalle Divinità degli Inferi con l'eroina bollente sciolta dagli svedesi Nåstrond, a mio parere, una delle principali fonti di ispirazione per Ebola (voce, chitarra), Guayota (batteria) e Satur (basso). Anche il riffing, a ben vedere, richiama quello degli scandinavi su citati. Potete quindi ben immaginare cosa sgorga dalle vene del trio delle Isole Canarie: un distillato di veleno che farà annegare i vostri sensi in un'atmosfera mortifera che squarcia la tenebra. Il lavoro è prevedibile ma grezzo e bastardo, perciò non mancherà di entusiasmare quanti cercano e collezionano materiale diabolico senza compromessi. Che gli eretici si facciano avanti.

Contatti: 

facebook.com/muert666
bylec-tum.com 
bylec-tum@libero.it 

TRACKLISTING: Introducing Death, Holocaust in the Christian Tombs, Hordes in Battle, In the Graveyard My Perdition, Burial in the Forest, The Hateful Ritual, A Night with No Mercy, Noelia Old Skull, Storm in the Cathedral of God







Nessun commento:

Posta un commento