mercoledì 14 gennaio 2015

Recensione: MAGI "Forget Me Not"
2015 - Argonauta Records




La Argonauta Records è una delle etichette discografiche più attive sul territorio italiano e oltre a continuare il proprio lavoro con serietà sta dando vetrina a degli artisti e a delle releases davvero interessanti sotto tutti i punti di vista. Oggi è il turno degli americani MAGI. La band del North Carolina fondata nel 2011 da Brandon Helms proveniente dai From Oceans To Autumn e dai Mountains Among Us, ha le carte in regola per colpire nel segno. Il debutto "Forget Me Not" è un lavoro voluminoso e profondo che, stilisticamente, si inserisce alla perfezione nel filone musicale caratterizzato da elementi provenienti dal Post Metal / Sludge. I Magi infatti, pur mantenendo intatta la carica esplosiva del sound non disprezzano la forma evolutiva. Insomma, si avverte subito dalle iniziali "The Silence We Display", "Mystic", "Stories" che questo non sarà un CD facile da ascoltare per chi non è abituato a certe complessità riportate in musica. Cosa hanno di diverso i Magi rispetto a tanti loro colleghi? Sicuramente la bravura nel saper concepire dei brani ben calibrati ma anche arrangiati meticolosamente. Non è cosa da poco visto e considerato che nell'attuale scena underground non sempre il livello qualitativo dei gruppi è degno di nota. Il comune denominatore deve essere individuato nella transumanza strumentale di porzioni di post-rock di chiara matrice psichedelica, spesso appesantite con delle sonorità meno riflessive per dare tridimensionalità all'intera proposta. Le voci pulite ed eteree sono altrettanto fondamentali nel songwriting dei nostri perché modellano le strutture dei 7 pezzi e possono avere significati diversi a seconda del tipo di atmosfera. Concedetegli la vostra fiducia. Meritevoli.

Contatti: facebook.com/maginoise - argonautarecords.com

TRACKLISTING: The Silence We Display, Mystic, Stories, A Million Questions, In Amity, Footsteps, Sleep



Nessun commento:

Posta un commento