lunedì 8 dicembre 2014

Recensione: CADAVERIA "Silence"
2014 - Scarlet Records




...E' stato pubblicato "Silence"! Uno dei dischi più attesi del 2014 sul suolo italico. Ovviamente sto parlando di CADAVERIA, musicista piemontese che ha già scritto il suo nome nella storia del metal nostrano e che ha saputo far parlare di se oltre confine. Traguardo importantissimo se si tiene in considerazione che, la band ha già all'attivo cinque album in tredici anni di carriera e un'attività live davvero invidiabile. Il nuovo disco dei nostri non segue nessuna formula nordica e non prende riff già triti e ritriti per raggiungere la vetta. "Silence" assorbe influenze che arrivano dal gothic, dal thrash, dal doom e dall'horror metal; sonorità che mescolate insieme non stonano affatto all'interno di questo ensamble dalle tinte cupe. Credo che i Cadaveria abbiano raggiunto una maturità artistica di tutto rispetto per poter lavorare sui loro brani senza dover per forza sentirsi legati al "paradosso" di uno stile. Ciò che conta è la qualità e devo dire che nell'album in questione di idee interessanti ce ne sono veramente parecchie. Prendete come esempio le varie "Carnival of Doom" (impreziosita dalle parti pulite di voce) o "The Soul That Doesn't Sleep" (attraversata da una tormenta gelida che trascina l'anima sui sentieri sterrati degli inferi). Da "Death, Again" sgorgano fontane di lava incandescente, riversate sui nostri corpi umidi e decadenti. Altra song da menzionare è la lenta "Loneliness" con quei rintocchi di campana iniziali che festeggiano la crescita del gruppo e annunciano la morte dell'umanità. Questi sono solo alcuni pezzi estrapolati da "Silence". Mi ha colpito l'utilizzo della voce e l'abilità con cui la singer riesce a strisciare tra le diverse atmosfere. Bravi i restanti componenti perché danno vigore al concept. Purtroppo, al giorno d'oggi, chiunque, persino un dilettante, può prendere una composizione e ficcarla in un disco. Per me è fondamentale quando un brano non se ne sta solamente lì appiccicato ad una tracklist. Deve possedere degli ingredienti che siano adatti a far parte della trama. Se non lo avete ancora capito, i Cadaveria possiedono e custodiscono la giusta pozione magica. Disco da ascoltare abbandonando ogni forma di futile pregiudizio. Convincenti per la quinta volta.

Contatti: cadaveria.com - scarletrecords.bandcamp.com/silence

TRACKLISTING: Velo (The Other Side of Hate), Carnival of Doom, Free Spirit, The Soul That Doesn't Sleep, Existence, Out Loud, Death - Again, Exercise1, Almost Ghostly, Loneliness, Strangled Idols




Nessun commento:

Posta un commento