domenica 9 novembre 2014

Recensione: TORCH RUNNER "Endless Nothing"
2014 - Southern Lord Recordings




Se nel 2012 con, "Committed to the Ground", gli americani TORCH RUNNER avevano messo in luce la volontà di seguire gli stilemi del crust/grind miscelato a scorie tossiche del death metal di matrice svedese e dello sludge più oltranzista, con il nuovo "Endless Nothing" il processo di deflagrazione è invariato, o meglio dire "spinto all'ennesima potenza". La scelta definitiva avviata alcuni anni orsono abbatte anche quelle piccole debolezze che penalizzavano il precedente debut album (senza tenere in considerazione l'EP del 2010 "Locust Swarm" e lo split "Torch Runner - Young and In The Way" uscito nel 2011). Insomma, i Torch Runner come i più quotati Trap Them o i compagni di scuderia Nails, riescono a dare credibilità a questo tipo di sonorità. "Endless Nothing" si scaglia contro l'ascoltatore con una furia disumana, estesa su di un minutaggio complessivo che non supera i venti minuti. Oggi, i Torch Runner sono una formazione competitiva in tutto e per tutto! Rischiereste seriamente di farvi del male.

Contatti: facebook.com/torchrunnernc - torchrunner.bandcamp.com

TRACKLISTING: Attrition, Bound by Misery, Congregation, Circuition, Godlust, Rebirth, Calloused Mind, Circle of Shit, Wordless, Endless Nothing, A.L.E.L, All We Have, Unspoken.




Nessun commento:

Posta un commento