sabato 29 novembre 2014

Recensione: NECROPHAGIA "WhiteWorm Cathedral"
2014 - Season of Mist




I NECROPHAGIA del viscido Killjoy accusano il colpo sul mercato dopo la sufficiente prestazione fornita nel precedente "Deathtrip 69" del 2011, una delle release meno entusiasmanti partorite dal gruppo americano. Pur essendo ancora legati a tutto ciò che è horror, marcio e malato, i nostri hanno perso per strada quello spirito gore che li ha resi celebri durante lo scorrere della lunga carriera iniziata nel 1983. Tra i tanti difetti dell'ultimo "WhiteWorm Cathedral" c'è la produzione. Troppo sgrassata e curata rispetto al passato. Sicuramente l'impianto del sound non è stato snaturato, perciò si può dire che riflette "abbastanza" l'anima inquieta dei musicisti chiamati in causa, anche se attualmente più che sorreggere il peso delle loro nefandezze vissute e accumulate alla fine degli anni '90, preferisce pesare la carne putrefatta data in pasto ad alcuni leader dell'horror metal più contemporaneo. Potrei citare Rob Zombie ascoltando due parentesi come "Coffins" e "Fear the Priest". Spesso le trame deviate ma semplificate di "WhiteWorm Cathedral" diventano ostili, ed è questa ripetuta semplicità ad appiattire parte della tracklist. I Necrophagia di oggi cercano di raggiungere soluzioni alla portata di tutti; rispondendo più tempestivamente alle evoluzioni del mercato, sia come fruizione, sia come estensione. Sembra che la band voglia tirarsi fuori dalla melma per levarsi un peso di dosso. Forse un tentativo di imporsi sull'altare del nuovo music business. Personalmente mi sento ancora legato a dischi quali "Holocausto de la Morte" (1998) e l'EP "Black Blood Vomitorium" (2000), entrambi con l'amico Philip Anselmo alla cinque corde (Down, ex-Pantera, ex-Superjoint Ritual, ex-Viking Crown..). Questo è tutto. Ora, decidete voi da che parte stare.

Contatti: facebook.com/Necrophagia-official

TRACKLISTING: Reborn through Black Mass, Вий, Angel Blake, Warlock Messiah, Fear the Priest, Elder Things, Coffins, Hexen Nach, Rat Witch, March of the Deathcorps(e), Silentium Vel Mortis, The Dead Among Us, WhiteWorm Cathedral.


Nessun commento:

Posta un commento