venerdì 10 ottobre 2014

Recensione: BODDICKER "Crime Upheaval"
2014 - DIY




Gli americani BODDICKER puntano al sodo colpendoci in faccia con un crust/hardcore/grind che non si piega a nessun compromesso. La furia nichilista della band di Detroit (MI) fa molto male e influisce sulle parti del corpo più vulnerabili, quelle che faticano ad attutire il dolore più lancinante. Attualmente, molti di voi sono proiettati su gruppi di punta come Trap Them, Nails, Black Breath etc... ma provate a dare un ascolto a questi quattro pazzi furiosi e capirate che anche nell'underground ci sono delle armi dannatamente letali che possono provocare danni irreparabili. La violenza non manca e l'attitudine è quella giusta perciò non potrete che subire una severa punizione! La tape in questione (disponibile anche su bandcamp) prosegue sulla via dei precedenti lavori, omaggiando principalmente il suono degli anni '80/'90. Nessuna raffinatezza, ma suoni basilari, schietti e sinceri (come da tradizione). Se è questo quello che cercate affidatevi al loro bandcamp per un attento ascolto.

Contatti: boddicker13.bandcamp.com/crime-upheaval

TRACKLISTING: Crime Upheaval, Rise Of The Downtrodden, Halo Of Bullets, Bath Salt Baptism, Vigilante, Executive Decision, The Isolationist, Drygulch, Social Control, We Are Watching You, Energy Blackmail.


Nessun commento:

Posta un commento