venerdì 26 settembre 2014

Recensione: HORN OF THE RHINO "Summoning Deliverance"
2014 - doomentia records




Spesso, molti appassionati del metal estremo non si accorgono che le migliori realtà si annidano nell'underground più nascosto ed è sempre piacevole constatare come tali formazioni riescano ad edificare degli album competitivi al massimo che non sono da meno rispetto a molti di quelli confezionati per diversi musicisti già noti ed affermati. Gli spagnoli HORN OF THE RHINO potrebbero essere presi come esempio! La band proveniente da Bilbao ha le idee chiare ed è incredibile entrare nel merito della loro musica, un mix travolgente che spazia tra doom, death, thrash, sludge... "Summoning Deliverance" (quarto disco della loro discografia) a momenti viaggia su ritmiche forsennate, in atri, si rallenta notevolmente facendo colare tonnellate di rovente metallo fuso nelle nostre orecchie. Questi musicisti suonano incredibilmente bene e nonostante si affidino a dei generi abbastanza in voga negli ultimi anni, riescono ugualmente ad essere freschi, compatti e perché no... originali (prendete l'ultimo aggettivo con le doverose cautele, visto che siamo su territori lontani dal mainstream). Un album denso, possente, godibile, con una copertina azzeccata e dal sound roboante. Provare per credere!

Contatti: hornoftherhino.bandcamp.com - hornoftherhino@yahoo.es

TRACKLISTING: Awaiting The Scourge, Exvenhstench, Onward Through Domination, High Priest, Their Tombs, Deliverance Prayer, Drogg Öm Thraal, Grim Foreigners, Builder Of Carrion Effigies, An Excess Of Faith.




Nessun commento:

Posta un commento