domenica 20 luglio 2014

Recensione: THE CUTTHROATS 9 "Dissent"
LP 2014 - lamb unlimited




Era il 2000 quando Chris Spencer decise di mettere in pausa i suoi Unsane per trasferirsi in California e dare il via (insieme a Will Carroll) al progetto THE CUTTHROATS 9 (nome preso dal western-horror film diretto da Joaquin Romero Marchent). Il primo album omonimo, pubblicato dalla Man's Ruin Rec. riuscì a dare vetrina a questi musicisti americani, impegnati in un elettrizzante e sofferto noise-rock. Dopo un periodo di attività durato 3 anni (nei quali venne dato alle stampe anche il MCD di 6 brani "Anger Management"), i nostri dovettero fermare la loro corsa, complice l'improvvisa reunion dei newyorkesi Unsane avvenuta nel 2003. Oggi, a distanza di 11 anni i nostri ritornano con questo nuovo disco intitolato "Dissent" messo alla luce dalla Lamb Unlimited per tormentare le nostre calde giornate estive. L'inconfondibile sound noise-core della 5 corde di Spenser e il suo inimitabile graffio vocale gettano una grossa quantità di benzina sulla infuocata sezione ritmica messa in moto dall'accoppiata Will Carroll / Tony Baumeister. Il risultato finale è assolutamente da cardiopalma! Ciò che colpisce non è solo la forza della musica composta ma soprattutto il modo in cui viene suonata e arrangiata. E' emozionante sentirli vibrare attraverso le casse dello stereo e non si può fare a meno di dare volume all'intera durata dell'opera (26 minuti). Volete un consiglio? Acquistate "Dissent", ascoltatelo in loop e capirete perché certi artisti hanno ancora oggi una grande importanza all'interno della scena musicale. Lunga vita The Cutthoats 9.

Contatti: 

lambunlimited.bandcamp.com/dissent
facebook.com/TheCutthroats9

TRACKLISTING: Speak, Trouble, Eraser, Hit The Ground, Dissension, We Could, Induction.


Nessun commento:

Posta un commento