lunedì 23 giugno 2014

Recensione: HAEMOPHAGUS "Atrocious"
CD 2014 - razorback records




L'americana Razorback Records ha dato alle stampe il nuovo vagito dei palermitani HAEMOPHAGUS e devo dire che l'etichetta ha puntato bene le sue carte, visto che questi ragazzacci del Sud, sanno perfettamente come danneggiare l'apparato uditivo dell'ascoltatore appassionato di sonorità estreme fedeli al sound del vecchio death metal, quello che si fonde al retro thrash d'annata. Il songwriting oltre ad essere efficace, colpisce violentemente grazie a quelle scariche elettriche che riportano alla luce i tormenti di alcuni dei mostri sacri del genere: i primi Morbid Angel (quelli di "Altars of Madness" - 1989), i Carcass più marci e virulenti, gli Impetigo, gli intramontabili Autopsy, oppure gli Incantation di John McEntee (periodo "Mortal Throne of Nazarene" - 1994), infatti la traccia conclusiva "From The Sunken Citadel..." ne è la dimostrazione palese!!! Ascoltando attentamente la musica proposta dalla band siciliana vengono in mente anche Repulsion e i meno conosciuti Infamy (qualcuno ricorda il brutale "The Blood Shall Flow" del 1998 uscito per la spagnola Qabalah Productions?). Va doverosamente aggiunto che gli Haemophagus non devono essere visti come dei semplici mestieranti, perché in 10 anni di attività hanno accumulato esperienza e diverse releases di tutto rispetto, quindi, devono essere premiati per la dedizione e professionalità. Grazie a gente così convinta il Meridione continua a tenere alta la bandiera del vero Underground!

Contatti: haemophagus.bandcamp.com - facebook.com/Haemophagus

TRACKLISTING: Intro, Partying at the Grave, Atrocious, Exaltation for a Dying Victim, Dismal Apparition, Ice Cold Prey, Surgeon of Immortality (Alfredo Salafia), Siege of Murderous Beasts, Swollen With Parasites, Naked in the Snow, Choked on a Cadaver's Dick, The Honourable Society of Black Sperm, From the Sunken Citad.


Nessun commento:

Posta un commento