sabato 28 giugno 2014

Recensione: DEATHBITER "New Songs 2014"
EP 2014 - autoprodotto




Gli ucraini DEATHBITER sono ritornati per prenderci a calci nel culo con il loro sound incazzato e violento, un mix letale che unisce l'impeto del più crudo powerviolence/grindcore e l'arroganza dell'hardcore/punk più schietto e sincero, quello che si ricollega alla scuola degli anni '80.
I membri del gruppo non hanno peli sulla lingua e sputano rabbia senza guardare in faccia a nessuno. Veloci, schietti, frenetici come il genere richiede. Pensando a dei margini di paragone direi senza ombra di dubbio i giapponesi S.O.B., gli americani Siege oppure Capitalist Casualties, ma anche i britannici Doom. I tre brani dell'EP sono brevi e puntano al sodo quindi si fanno ascoltare con molto piacere. Se amate questo tipo di note assassine non farete fatica ad apprezzare i Deathbiter. L'attitudine dei nostri è assolutamente sincera. Per ora teneteli d'occhio perché presto pubblicheranno un full-length di dieci tracce nel quale troverete Желание жить, Большая ложь e Усилия. L'old school è vivo! Potete ascoltarli dal bandcamp sotto indicato.

Contatti: 

deathbiter.bandcamp.com/album/new-songs-2014
facebook.com/deathbiterua

TRACKLISTING: Желание жить, Большая ложь, Усилия


Nessun commento:

Posta un commento