venerdì 9 maggio 2014

Recensione: SCHAMMASCH "Contradiction"
2xCD | 2xLP 2014 - prosthetic records




Pur mantenendo le solide fondamenta death/black dell'album di debutto "Sic Lvceat Lvx", gli svizzeri SCHAMMASCH, con il nuovo "Contradiction" mostrano un deciso miglioramento in fase di songwriting. I nostri sono concentrati a far emergere tutte le loro qualità e la propria essenza estrema. Fortunatamente, questi 4 musicisti investono il massimo delle forze nel suonare musica pesante senza risultare scontati o prevedibili, variando costantemente l'intensità messa a disposizione delle tracce del disco pubblicato dalla prolifica Prosthetic Records. Ma il sound deviato dei Schammasch va oltre e sembra riecheggiare tempeste che vengono da molto più lontano, che sfidano le barriere del tempo al punto da sembrare invisibili. Una musica violenta ma architettata mediante delle soluzioni intelligenti ed emotivamente più coinvolgenti del solito. Lo strazio di "Contradiction", è tangibile e, non perde mai la sua traumatica evidenza ("Crown", "Serpent Silence" ne danno conferma). Il carattere è deciso e forte nell'esprimere la tortuosa, selvaggia inquietudine. Tutto ciò rende speciale il flusso che bagna le sponde della loro creatività. Con maligna complessità, questa lotta risuona e sconvolge la miserabile vulnerabilità materiale e psichica dell'umano. Rispetto a molte altre band impegnate sul campo, gli Schammasch paiono muniti di armi più potenti ed affilate. Questo è assolutamente evidente. E quindi, bentornati! Potrebbero piacere a quanti hanno apprezzato le gesta dei tedeschi Ascension.

Contatti: www.schammasch.com - facebook.com/SCHAMMASCH

TRACKLISTING: Contradiction, Split My Tongue, Provoking Spiritual Collapse, Until Our Poison Devours Us, Crown, The Inner Word, Serpent Silence, Golden Light, JHWH.




Nessun commento:

Posta un commento