venerdì 2 maggio 2014

Recensione: ENTHRONED "Sovereigns"
CD 2014 - agonia records




Gran bel disco, questo "Sovereigns" degli ENTHRONED. La band belga ormai presente sulle scene dal 1993 ha consolidato il suo status all'interno dell'affollata scena black metal europea, vantando ben 10 full-length in studio. Niente male! Il violento sound dei cinque si è fortemente evoluto dal semplicistico esordio "Prophecies of Pagan Fire" (datato 1995) e non poteva andare diversamente dopo 21 anni consumati nel regno degli inferi. Buona tecnica, gusto compositivo non propriamente originale ma capace di radere al suolo ogni eventuale dubbio sulla validità del progetto. Posso esprimere apertamente e con fermezza questa mia opinione. Gli Enthroned fanno parte di quella categoria di formazioni che hanno sempre preferito arricchire più che semplificare la propria proposta. Nel bene e nel male è questa la verità. Stiamo parlando di musicisti abili nel dare spessore artistico al genere in questione!! I nostri sono fautori di una musica maligna che alterna parti velocissime in linea con il 'true black metal style' ed altre più lente, epiche ed opprimenti. Gente che in quanto a capacità esecutive non deve imparare nulla da nessuno e tanto meno dalle band oggi tanto osannate e chiacchierate (vedi i vari Watain, Behemoth ...). Partendo da scenari oscuri ed apocalittici, ne scaturisce un album muscoloso ma che difficilmente si discosta da quanto fatto da altri loro simili (sopratutto negli ultimi tempi). A parte questa puntualizzazione, gli Enthroned sapranno intrattenere e accontentare i fedeli sostenitori della nera fiamma con quella padronanza stilistica che solo i veterani possono possedere e vantare. La musica racchiusa in "Sovereigns" rivela il male in ogni sfaccettatura, e scruta a fondo il vuoto infinito che ci sta intorno. Consigliati.

Contatti: enthroned.be - agoniarecords.com

TRACKLISTING: Anteloquium (instrumental), Sine Qua Non, Of Feathers and Flames, Lamp of Invisible Lights, Of Shrines and Sovereigns, The Edge of Agony, Divine Coagulation, Baal al-Maut, Nerxiarxin Mahathalla.


Nessun commento:

Posta un commento