martedì 6 maggio 2014

Recensione: BLAZE OF SORROW "FulgidaReminescenza"
EP 2014 - sun & moon records




Il profilo dei lombardi BLAZE OF SORROW inizia a delinearsi nell'anno '07 quando la band muove i primi passi. Sin dalle origini il sound dei nostri si caratterizza grazie ad un incredibile flusso emozionale/decadente che scava nell'animo dell'ascoltatore per renderlo partecipe di un linguaggio espressivo lontano dalla solita sostanza. Il tempo e i suoi segni sono i protagonisti nell'universo dipinto dal duo nostrano, ed inevitabilmente questi elementi si riflettono anche nel nuovo EP "FulgidaReminescenza".
I Blaze of Sorrow hanno deciso di raccogliere i frutti del lavoro svolto negli ultimi 7 anni e si concedono un EP di 5 brani che farà la gioia di quanti amano perdersi su trame sconfinate e sognanti. Lo dimostrano già nella stessa title track che apre le danze. Per questa interessante band sono le emozioni a dominare ogni scelta musicale (!!). Forti di una reale conoscenza classica (come dimostra quel bellissimo pianoforte che oscilla nello spazio di "Trascendenza") non deludono le aspettative. Le melodie composte per "FulgidaReminescenza" sono fragili come i sogni, ma riescono a strappare l'emotività permanente andando a risvegliare delle vibrazioni mai dimenticate ("La Danza Dell'Anima" e "Acqua"). La conclusiva "But, What Ends When The Symbols Shatter" (cover dei Death in June) non lascia alcun dubbio: I BOS sono musicisti validi, sensibili ed esigenti, capaci di immergersi in acque profonde dove tutto è ignoto e affascinante. Un progetto che meritala attenzione. Ora, dovreste solo trovare il tempo di approfondire le precedenti releases per avere un quadro più chiaro.

Contatti: facebook.com/pages/Blaze-Of-Sorrow - sunandmoonrecords.com

TRACKLISTING: Fulgida Reminiscenza, Transcendenza, La Danza Dell'Anima, Acqua,But, What Ends When The Symbols Shatter?


Nessun commento:

Posta un commento