sabato 26 aprile 2014

Recensione: BRUTALLY DECEASED "Black Infernal Vortex"
CD 2014 - doomentia records




Se siete tra quelli che 'adorano' "Like an Ever Flowing Stream", il primo full-length dei maestri Dismember, allora dovreste schierarvi dalla parte dei deathster BRUTALLY DECEASED, impegnati a far rivivere quel sound così scarno ed efficace. Provenienti dalla Repubblica Ceca, i 5 musicisti sono attivi dal 2007 ed hanno già confezionato due releases (il primo CD "Dead Lovers' Guide" del '10 e lo split con gli svedesi Interment, risalente al 2013). Si sa che oggi il music business è talmente 'malato' che puoi fare il disco più bello del mondo e non piacere a nessuno oppure farne uno che sia nella norma e ricevere un sacco di attenzioni soltanto perché suoni la musica giusta al momento giusto e magari con attitudine vera. Dipende sempre dai gusti personali di ognuno. I Brutally Deceased fortunatamente possono essere avvicinati a quanti continuano a perseverare per mantenere alta la bandiera del death metal dal taglio swedish. Nonostante siano una band nata da poco, hanno tutte le carte in regola per ritagliarsi un po' di spazio nell'underground. La cosa importante rimane comunque il fatto che questa volta i nostri abbiano avuto l'occasione di produrre un disco compatto, dal suono 'live' e che probabilmente catturerà le attenzioni ed i consensi delle vecchie generazioni. Lontani dall'ottenere la notorietà dei mostri sacri del genere, i Brutally Deceased si meritano comunque la loro fetta di pubblico grazie ad un full-length che sa mantenere una certa intensità e che colpisce allo stomaco con una produzione azzeccata. Per chi volesse farsi un idea più approfondita potrà ascoltare due songs ("Devil's Tarn", "Black Hammer of Satan") dal bandcamp ufficiale. "Black Infernal Vortex" non è da sottovalutare.

Contatti: brutallydeceased.bandcamp.com - facebook.com/brutallydeceased

TRACKLISTING: Divinity And Decay, Devil's Tarn, Day Of Darkness, Black Hammer Of Satan, Serve The Labyrinthine Tombs, Regurgitation Of Blood, Devoured Flesh And Gastric Juices, Below The Adversary, Prelude To Deathwish, Deathwish.


Nessun commento:

Posta un commento