venerdì 14 marzo 2014

Recensione: COMEBACK KID "Die Knowing"
CD 2014 - victory records




Ebbene si, ritornano anche i COMEBACK KID, una band che nel corso della lunga carriera ha consolidato il suo status nel panorama dell'hardcore. In dodici anni di vita, questi musicisti canadesi ci hanno deliziato con il loro potente ma al tempo stesso ben calibrato mix aggressivo. Bravi nel tenere fede alle origini del genere senza abbandonare la volontà di spingersi verso altri orizzonti. Il suono dei nostri è caratterizzato
dal voluminoso / dirompente guitar-work, spesso stemperato da intrecci melodici presenti nei passaggi di quasi tutte le tracce. I Comeback Kid sono degni di nota e il nuovo "Die Knowing" piacerà indubbiamente nella sua globalità: un concentrato di riff che faranno la gioia di chi ama l'hc più aperto e dinamico. Canzoni quali "Lower the Line", "I Depend,
I Control", "Somewhere in This Miserable...", "Losing Speed", la dicono lunga sulla vena compositiva dei ragazzi provenienti d'oltreoceano. Anche la voce riesce a coprire bene lo spazio messo a disposizione dal tappeto sonoro. Forse i Comeback Kid, non sono adatti a molti, ma a prescindere dai gusti personali, bisogna donargli i giusti meriti. Un flusso tirato, sfuggente e al tempo stesso pulito nell'insieme. Non mancano fraseggi punkeggianti ("Didn't Even Mind"). In definitiva un full-length valido, dal carattere pulsante, forse non eccezionale in originalità, però capace di rappresentarli nel migliore dei modi.

Contatti: comeback-kid.com - facebook.com/Comeback.Kid

TRACKLISTING: Die Knowing, Lower the Line, Wasted Arrows, Losing Sleep, Should Know Better, I Depend - I Control, Somewhere in This Miserable..., Beyond, Unconditional, Didn't Even Mind, Full Swing, Sink in.




Nessun commento:

Posta un commento