martedì 5 novembre 2013

Recensione: CORRECTIONS HOUSE "Last City Zero"
CD | LP 2013 - neurot recordings




CORRECTIONS HOUSE: Mike IX Williams (Eyehategod), Scott Kelly (Neurosis), Sanford Parker (Minsk) e Bruce Lamont (Yakuza) riuniscono le loro oscure e disturbate percezioni per lavorare / sperimentare su materiale inedito. Riemerge la necessità di allontanarsi dai progetti madre per diffondere il malessere di una società al declino. Dalla prima all'ultima nota del disco il sound è ingombrante e lacerante! "Last City Zero" (pubblicato da Neurot Recordings) recupera un certo tipo di sonorità post, industrial noise, violente a dir poco, e le fa coincidere con l'istinto animalesco di questi quattro musicisti. Il lavoro svolto sugli otto brani presenti deve moltissimo alla sperimentazione ritmica, ma ciò che realmente mi ha impressionato di questo album è la sua compattezza, quella capacità di estendersi idealmente in un ampio spazio stuprato dal rumore dissonante. L'esperienza vissuta durante l'ascolto dei Corrections House è qualcosa di esemplare, non immediata, ma nonostante ciò il flusso sonoro fa presa già al primo giro. I dettagli da assorbire sono molteplici e, saranno in grado di annientarvi velocemente! ...I colpi inferti da "Last City Zero" diventano letali ad ogni ascolto perché condizionati dalla grandissima prova di ogni singolo componente coinvolto e, basterebbe solo la sesta song "Hallows Of The Stream" per far ingrassare il corpo, avvelenandolo con i fumi tossici del disco. La terra chiede pietà ad ognuno di noi e giornalmente ignoriamo la richiesta. Ora, noi siamo costretti a chiedere pietà ai Corrections House ma loro ci puniscono severamente! "Last City Zero" è un acquisto doveroso!

Contatti: facebook.com/CorrectionsHouse - last.fm/music/Corrections+House

TRACKLISTING: Serve or Survive, Bullets and Graves, Party Leg and Three Fingers, Run Through the Night, Dirt Poor and Mentally Ill, Hallows of the Stream, Last City Zero, Drapes Hung by Jesus.


Nessun commento:

Posta un commento