giovedì 10 ottobre 2013

Recensione: ZHAOZE 沼泽 "Yond 远"
CD 2013 - 89268 records




Emoziona l'album dei cinesi ZHAOZE anche perché è accarezzato spesso da quel tocco orientale che abbellisce tutte le ammalianti note composte per le sei canzoni. Già a primo ascolto arrivano direttamente al cuore e si intuisce velocemente che i quattro musicisti alimentano soluzioni adulte, caratteristiche, speciali. "Yond" ricerca in quella dimensione che non è mai ovvia o convenzionale, infatti non esiste movente strategico capace di ammutolire la libertà espressiva su questo tracciato più evocativo, ampio. La suadente forma stilistica dei Zhaoze non è vincolata a un solo significato e, in quanto personale, riesce a raccontarsi da sola, senza doverne puntualizzare le luminose / opposte sfaccettature. Chi ama il post rock strumentale sarà attratto dall'energia vibrante di "Yond", non solo per una questione stilistica, ma soprattutto per la bravura con cui gli Zhaoze riescono a fondere insieme sonorità dell'occidente con quelle dell'oriente in un'unica forma musicale scandita e sostenuta da melodie fluttuanti (per esempio le accattivanti "憧憬之船 - Wishful Ship", "变形记 The Metamorphosis"). E' bello constatare come la band consideri le cose da una prospettiva diversa, e questa importante scelta si riflette nel loro splendido lavoro. In questo disco c'è lo sforzo di spingersi su un livello più alto, sul quale la vasta gamma di colori diventa pungente, suggestiva. Se l'obiettivo era quello di voler emozionare l'ascoltatore allora ci sono riusciti in pieno. Complimenti per l'estro e il coraggio di osare. Il disegno artistico dei nostri qui diventa vera Opera d'Arte! Raffinati e distaccati dalla massa. Veramente notevoli.

Contatti: zhaoze.bandcamp.com

TRACKLISTING: 离 - Leave, 失梦客 - Who Have Lost Dreams, 世界是块忧伤的石头 - The World Is A Blue Stone, 憧憬之船 - Wishful Ship, 变形记 - The Metamorphosis, 灰鹱望海 - The Sooty Shearwater Looking Into The Sea.




Nessun commento:

Posta un commento