martedì 29 ottobre 2013

Recensione: KOLOSS "Empower the Monster"
CD 2013 - autoprodotto




"Empower the Monster", questo è il titolo con il quale gli svedesi KOLOSS danno inizio alla loro carriera artistica. A cominciare dalla particolare immagine di copertina e dai suoi colori portanti, non si può fare a meno di notare come la band prediliga un certo scenario, cupo e oppressivo. Lo sludge / doom / metal dei Koloss, a tratti anche psichedelico ("Cleanse" "Building Arks") è senza troppe pretese, pesante e cadenzato, arricchito da un discreto lavoro svolto sulle chitarre, quindi abbastanza variegato e deciso. Sono certo che un gruppo come i Neurosis abbia irrobustito di molto il background dei quattro ragazzi nati e vissuti a Vetlanda, nella contea di Jönköping. Non da meno i momenti sfuggenti che li avvicinano a Cult of Luna ed Isis. E' proprio questo il motivo per cui i Koloss non possono sottrarsi ai possibili e inevitabili paragoni con le formazioni precedentemente elencate. La voce scura / roca di Cristoffer Pinaitis Karlsson strangola le corde vocali per raggiungere il fine sul tappeto musicale. Ci riesce per quasi tutta la durata del disco, un po' di meno nelle poche clean vocals utilizzate. Musicalmente parlando, "Empower the Monster" si orienta verso panorami maggiormente contemporanei, l'iniziale "From the Sea (The Birth of a Monster)" rappresenta un ottimo esempio di doom / sludge travolgente e granitico. Come detto qualche riga più su non mancano momenti lisergici e spaziali, che non potranno non colpire tanti schiavi delle sonorità chiamate in causa. Il gruppo si dimostra coeso, ben rodato (attivo dal 2007), perciò riesce a controllare bene l'irruenza attraverso un songwriting definito, chiaro e amplificato da stacchi post moderni ragguardevoli. Lo ripeto, il lavoro svolto dai nostri è buono, ma quante formazioni ci hanno già sfamato con sonorità identiche? La lista sarebbe molto lunga! In definitiva, dico che nella piena esplosione della corrente 'post' i Koloss non faranno fatica a farsi notare. Detto ciò, saranno veramente in grado di lasciare il segno? Al momento, dopo quello che ho ascoltato attentamente, ne dubito! ....Comunque ci sono tutte le potenzialità per crescere ancora.

Contatti: koloss.bandcamp.com - facebook.com/koloss

TRACKLISTING: From The Sea (The Birth Of A Monster), Cleanse, Beyond The Horizon, Building Arks.


Nessun commento:

Posta un commento