mercoledì 9 ottobre 2013

Recensione: FOR THE GLORY "Lisbon Blues"
12" LP 2013 - rastilho records | destroy your world inc.




I FOR THE GLORY giungono al quarto capitolo in studio, escludendo il 7" del 2006 "Darker Days" e i due differenti split album confezionati nel 2010 e 2012. Fin qui senz'altro positiva la storia dei portoghesi! La band di Lisbona già dall'anno di nascita (era il 2003) ha coltivato la sua identità nelle sonorità infiammate dell'hardcore viscerale, quello tanto caro ai Terror di Los Angeles, che qui diventano indirettamente
il punto di riferimento principale. Infatti, ascoltando "Lisbon Blues" potrete sentirlo sulla vostra pelle. Picchiano con violenza i For the Glory, riservandoci calci e gomitate in faccia, forti di una muscolosa rabbia senza compromessi. I riff imbastarditi dal metal non fanno altro che gettare benzina sul fuoco. Il tempo non ha scalfito l'attitudine stradaiola dei nostri, come dimostrato chiaramente dall'iniziale song
"No Color". Senza porsi nessun freno questi ragazzi ci sputano contro un'adrenalina elettrizzante/contagiosa che pur non regalando nulla di nuovo stilisticamente, arriva a colpire nei punti del corpo dove fa più male. Autolesionisti del moshpit fatevi avanti perché i For the Glory hanno bisogno del vostro sangue!

Contatti: forthegloryhc.bandcamp.com/album/lisbon-blues

TRACKLISTING: Intro, No Color, The Key, Lisbon Blues, Life Is a Carousel, 110, Darktimes, Restless Souls, Old Wounds, D.W.F., Never See Me Fail.


Nessun commento:

Posta un commento