mercoledì 9 ottobre 2013

Recensione: DEATH ANGEL "The Dream Calls For Blood"
CD | LP 2013 - nuclear blast




Il 2013 vede anche il glorioso ritorno dei thrasher americani DEATH ANGEL risorti dalle fitte nebbie di San Francisco per azzannarci con un lavoro potente, massiccio, nel quale i nostri diventano i soli protagonisti di una performance ispirata e più convincente rispetto al precedente album "Relentless Retribution" uscito nel 2010 sempre per Nuclear Blast. Questa volta mi hanno spiazzato in positivo i cinque californiani. Come un lupo affamato che cambia pelo, si rinnova e ritrova se stesso per uccidere le sue prede, divorandole! Così i Death Angel sono riusciti a catturare la giusta energia necessaria per ritornare in una dimensione musicale più valida, pur mantenendo vive molte di quelle caratteristiche efficaci che ne avevano fatto una band celebre nella scena thrash alla fine degli anni '80. Oggi, questi musicisti sanno ancora come gestire note aggressive e ritmiche veloci in modo da risvegliare gli animi di chi ama il brivido.
E non ci vuole certo un grande sforzo per accorgersene: le prime quattro tracce "Left for Death", "Son of the Morning", "Fallen", "The Dream Calls For Blood" fanno scintille nella loro azzeccata disposizione. Aggressivo ed efficace il disco sa come diventare letale, aiutato da una produzione chirurgica e tagliente (forse fin troppo!) che non fa prigionieri. Certo, non mancano alcuni momenti un po' fiacchi e scontati ma fortunatamente il disco nel suo complesso li tiene in quarantena. Su ogni cosa, spicca la bella prova vocale di Mark Osegueda, che sembra aver ritrovato la spinta giusta. Ma in verità, ogni componente fa il suo dovere: chitarre, basso, batteria interpretano al meglio ogni passaggio musicale. Più fantasiosi
i solos sulle cinque corde, senza ombra di dubbio. Eh si... i Death Angel sono maturati molto. Oggi ne abbiamo la prova con questo "The Dream Calls For Blood". Sicuramente non è un album capolavoro, ma al tempo stesso non deluderà certo le attese dei numerosissimi fans che Osegueda e compagni hanno saputo meritarsi da tre decadi a questa parte. Scusate se è poco!

Contatti: deathangel.us - facebook.com/deathangel

TRACKLISTING: Left for Dead, Son of the Morning, Fallen, The Dream Calls for Blood, Succubus, Execution – Don’t Save Me, Caster of Shame, Detonate, Empty, Territorial Instinct – Bloodlust.


Nessun commento:

Posta un commento