giovedì 3 ottobre 2013

Recensione: BLACK SPIDERS "This Savage Land"
CD | LP | DIGITAL 2013 - listenable records




I britannici BLACK SPIDERS (provenienti da Sheffield - South Yorkshire, Inghilterra) sono la band che ogni vero rocker che si rispetti dovrebbe conoscere e scoprire. I quattro musicisti chiamati in causa rispettano con maestria il passato dei loro predecessori (mentori), permettendosi
di riutilizzare quello spirito mai dimenticato. Semplice! Il tiro dei Black Spiders va subito al sodo limitando i momenti di pausa e questa fisicità prepotente non fa altro che rincorrere l'ascoltatore senza mai accusare particolari affanni. Evidenti le qualità della formazione tanto che dopo il debut album "Sons of the North" del 2011, erano in tanti a considerarli una speranza per la rinascita del rock più viscerale. In parte, tutte queste persone, avevano anche ragione! I Black Spiders dopo soli due anni di lavorazione ci consegnano una nuova opera dal titolo "This Savage Land", questa volta pubblicato dalla francese Listenable Records. Il modo di comporre è rimasto 'live' e naturale, proprio perché per soddisfare determinate esigenze non potrebbe svolgersi diversamente. Tutti i componenti contribuisco a iniettare qualcosa di speciale ad ogni singola traccia, ed è proprio questa la caratteristica vincente sul nuovo full-length. Il lavoro di squadra diventa fondamentale per colpire ogni parte del corpo a pugni chiusi! Durante l'ascolto del disco l'adrenalina scorre veloce nelle vene e viene spontaneo mettere a volume sul proprio stereo. Già dall'opener "Knock You Out" non si scherza affatto, perciò si intuisce da subito che lo scopo principale è quello di percorrere una via secondaria ma ugualmente agevole e diretta. Sicuramente i Black Spiders danno prova di grande maturità con le note di "This Savage Land", anche se il songwriting degli inglesi a fasi alterne potrebbe deludere un po' per l'eccessiva ripetitività. Sono considerazioni personali ovviamente. Tutto sommato l'album si mantiene in piedi con le sue forze e, questo va ammesso. Il riconoscimento come brani più riusciti vanno all'immediata "Stick It To The Man", l'acida "Trouble", come alla tirata "Teenage Knife Gang". L'identità del gruppo agguanta una vasta gamma di influenze, molte delle quali risentono delle vecchie vibrazioni hard rock, quindi, se da un lato questa attitudine può lasciare spiazzati molti di voi, dall'altro si rivela abbastanza vincente per i Black Spiders che comunque rimangono sempre una band valida e di facile assimilazione. Consigliati ai numerosi nostalgici di certe sonorità, mentre ai restanti dico solo di seguire la propria volontà! Uscita prevista per il 14 Ottobre.

Contatti: facebook.com/theblackspiders - youtube.com/blackspidersuk

TRACKLISTING: Knock You Out, Still It to the Man, Balls, Young Tongues, Put Love in It's Place, Raised by Wolf, Trouble, Teenage Knife Gang, Creatures, Sleepy Demon.


Nessun commento:

Posta un commento