lunedì 14 ottobre 2013

Intervista: A STORM OF LIGHT - "DOVE TUTTO BRUCIA"






UN'ALTRA GRANDISSIMA FORMAZIONE ENTRA A FAR PARTE DELL'UNIVERSO DELLA MIA SON OF FLIES. QUESTA VOLTA A BRUCIARE OGNI COSA CI PENSANO GLI A STORM OF LIGHT CAPITANATI DAL RINOMATO JOSH GRAHAM (CONOSCIUTO A TUTTI COME L'EX. PROIEZIONISTA DEI MONUMENTALI NEUROSIS). LA CREATURA MUSICALE DI GRAHAM NON E' ASSOLUTAMENTE DA MENO IN QUALITA', PUR SEGUENDO DELLE COORDINATE DIFFERENTI RISPETTO ALLA SU CITATA BAND DI OAKLAND. IL NUOVO "NATIONS TO FLAMES" ABBATTE OGNI DUBBIO E SI RIVELA UN DISCO ISPIRATO E DI NOTEVOLE ESPRESSIVITA' COMPOSITIVA. PER ME E' STATO UN ONORE POTER CHIACCHIERARE CON IL GRANDE JOSH. QUESTO E' QUANTO...

1. Ciao Josh è un grandissimo onore averti su Son of Flies Webzine. C'è qualcosa di aggressivo e pericolosamente estasiante nella vostra ultima release "Nations to Flames", ma aggiungo che su questo nuovo lavoro sei anche riuscito a preservare la vostra personale visione d'insieme. E' stato uno sforzo cosciente in modo da avere qualcosa che costringesse l'ascoltatore ad ascoltare dall'inizio alla fine?

- Grazie mille. Per quanto ci riguarda, i nostri album hanno bisogno di avere un flusso e riflusso di tutto questo, il che regala una migliore esperienza durante l'ascolto complessivo... diventa più come un viaggio. Se ogni canzone avesse avuto lo stesso tempo o stato d'animo sarebbe diventato tutto troppo ridondante.... come 50 minuti di blast beats. Questo approccio rende anche più divertente la nostra performance dal vivo, insomma vogliamo mantenere le cose interessanti, come fossero colline e valli.

2. Nonostante abbiate già pubblicato tre album come A Storm of Light, possedete ancora una potente ispirazione e l'ultimo disco la trasmette velocemente! Perché il vostro stile musicale si è evoluto così tanto nel corso degli ultimi anni? Cosa ispira la composizione della vostra musica? Ci sono alcune sensazioni speciali, sentimenti etc... Insomma, dove si può facilmente trovare il giusto input?

- La nostra musica si è evoluta soprattutto in reazione al dover suonare i brani dal vivo. Le canzoni più lente prese dai nostri vecchi archivi diventano un po' noiose se suonate dal vivo per troppe volte. On stage abbiamo scoperto e capito che mischiarle con il materiale più veloce rende lo spettacolo molto più divertente e catartico. Quindi, con ogni nuovo album, ci chiediamo... cosa vogliamo suonare dal vivo? Ogni disco ha una sua risposta. Un sacco di ispirazione viene dallo stato in cui si trova il nostro pianeta, il riscaldamento globale, la sovrappopolazione. L'umanità sta danneggiando il pianeta senza alcun riguardo! Nella musica filtrano anche i conflitti personali o lo stress, perciò per tutti noi diventa una liberazione catartica.



3. Sono incuriosito dall'idea che giace alla base del concept dei testi. Qual è il tuo processo di scrittura di essi? Che tipo di ispirazione o influenze abitano la tua mente prima di comporre il lato lirico delle canzoni?

- In genere i miei testi nascono come schizzi appuntati durante le fasi delle nostre demo. Mentre continuiamo a forgiare le canzoni, le lyrics gradualmente si spostano in un tema unificato, e alla fine diventano un insieme coerente di pensieri. L'ispirazione di tutte le lyrics e quella musicale giacciono una nell'altra.

4. Perché il titolo "Nations to Flames"? Qual è il vero significato? Cosa ci puoi dire della copertina del disco? Che cosa vuole rappresentare o evidenziare?

- La migliore spiegazione per questo nostro titolo viene da una citazione di Scott Carpenter: ..."Questo pianeta non è una terra ferma, è solo un fiore delicato e deve essere curato. E' solitario, è piccolo, è isolato, e non ha nessun rifornimento. Noi lo stiamo maltrattando. Chiaramente, non dobbiamo avere la massima fedeltà per il nostro paese, per la nostra religione, la nostra città o anche per noi stessi. Perciò, al secondo posto dovrebbe esserci la famiglia degli uomini, mentre al primo posto
il pianeta grande. Questa è la nostra casa, e questo è tutto quello che abbiamo". Detto ciò, bisogna assolutamente bruciare tutte le nazioni, tutte le bandiere, ogni nazionalismo. Focus sul benessere della nostra unica e sola casa.



5. Avete recentemente firmato per l'etichetta di Greg Anderson mente dei Sunn O))). Perché avete scelto la Southern Lord come etichetta?

- Come la nostra musica è diventata più raffinata e aggressiva, è stato necessario trovare una label adatta. Greg della Southern Lord da subito si è rivelato incredibilmente di supporto e sicuramente molto adatto a noi.

6. La tua personalità/creatività è davvero impressionante. Credo sia una grande soddisfazione aver trascorso molti anni nei Neurosis... negli A Storm of Light e nella scena musicale... Tu sei soddisfatto? Perché Josh Graham ha deciso di rompere con i Neurosis... allontanandosi?

- Haha. Grazie. Non sono mai soddisfatto perché guardo verso il futuro. Era arrivato il momento di muovermi dai Neurosis, allontanandomi da essi. Era al cento per cento reciproca come cosa, ma abbiamo mantenuto ottimi i nostri rapporti. Andando in tour con i Neurosis non ero più ispirato come proiezionista, mentre al contrario, ero maggiormente ispirato suonando nell'ombra. Abbiamo avuto molte discussioni su come procedere e decidemmo di separarci. Però, non si sa mai, potremmo lavorare di nuovo insieme in futuro, se verrà su il progetto giusto.

7. Che cosa possiamo aspettarci dagli A Storm of Light per il prossimo futuro? Josh, grazie per il tempo in più che mi hai concesso. Per me è stato un vero piacere parlare con te. Buona fortuna con tutto!

- Saremo in Europa nella primavera del 2014, e stiamo davvero sperando di poter suonare più festival... in generale. Staremo a vedere come va là fuori. Grazie per l'intervista Christian. Mi scuso per aver tardato a risponderti. Grazie tante.

Josh



CONTATTI: astormoflight.com - facebook.com/astormoflight

A STORM OF LIGHT line-up:

Domenic Seita: Basso, Seconda Voce
Billy Graves: Batteria
Josh Graham: Voce, Chitarra

ADDITIONAL LIVE MUSICIANS (SELECT PERFORMANCES):

Will Lindsay - Chitarra
Drea Black - Chitarra
Nerissa Campbell - Voce

RECENSIONE:
A STORM OF LIGHT "Nations to Flames" CD | LP 2013 - southern lord



Nessun commento:

Posta un commento