domenica 29 settembre 2013

Recensione: VORTEX "Kali Yuga"
DIGI CD 2013 - cyclic law




Fin dalle origini la musica dark ambient scuote attraverso aspetti molto forti, con dei tempi di marcia maledettamente oscuri e lenti, altre volte invece, alcuni compositori preferiscono alzare il tiro incorporando dei beat pesanti o militaristi, condizionati da tamburi compatti che vanno a percuotere l'ascoltatore con un impatto fisico davvero marcato. VORTEX giunge al suo tanto atteso terzo album (pubblicato dalla canadese Cyclic Law Rec.). L'apocalisse sonora del nuovo full-length richiama le fosche atmosfere della mitologia Indù, l'Età del Ferro, il Kali Yuga; tematiche antiche che il musicista modella nel suo concept per evidenziare i tempi disastrosi nei quali tutti siamo destinati a perire. Quello che c'è di interessante in Vortex è l'atteggiamento con cui lui edifica il proprio sound, un modus operandi avanzato e completamente diverso dalla media, capace di esporsi senza nessun tipo di limite. La proposta di "Kali Yuga" emerge da luoghi inquietanti, nascosti dalla polvere del tempo, perché è li che annida il destino di ogni essere vivente. Le mappe sepolte vengono rilette da Vortex dopo una meticolosa ricerca personale per comprendere quanto resta da vivere all'umanità. Lui entra in connessione con i morti, con le mummie, con le anime tormentate per farsi indicare il sentiero che porta nell'Ade. La teatralità musicale si alimenta attraverso le svariate masse delle 11 canzoni, davvero imponenti nella loro spirale evocativa. Vortex ha deciso di collaborare con altri importanti musicisti in modo da ottenere un risultato di notevoli dimensioni: i tedeschi M.M.Ra (artista coinvolta nell'ambient music) e il chitarrista Patrick Kilian della band post/punk Rome Asleep. Dopo sei anni di esperienza/carriera, Marcus S. continua a renderci partecipi del suo cerimoniale autentico, vertiginoso, da brividi! Esempio incredibile di pura creatività. Da non perdere! Disco disponibile dall'8 Ottobre 2013.

Contatti: cycliclaw.com

TRACKLISTING: Kali Yuga Anthem, Confusion, Dawn of the Iron Age, Gods of the Desert, Prayer for the Iron Age, Techno Crisis, Kali Yuga Ritual, Corruption, Martial Destiny, Sadness Remains (Lament), Kalki the Destroyer.


Nessun commento:

Posta un commento