martedì 17 settembre 2013

Recensione: SVART1 "Satanische Helden"
DIGITAL ALBUM | CD 2013 - industrial culture




Raimondo Gaviano mente pulsante del progetto SVART1 è uno dei compositori più validi e interessanti che la scena dark ambient / industrial italiana possa vantare. E' tornato per farci annegate nell'oscurità profonda della sua raggelante dimensione sonora. L'orrore dipinto dal musicista diventa il simbolo di una incontrollata evoluzione stilistica, forse, da un certo punto di vista, un'anticipazione concreta/realistica di quel che sarà il nostro triste destino. L'eretico "Satanische Helden" si pone agevolmente fra due versanti opposti: vivente e non-vivente, fra umano e tecnologico, balzando in primo piano grazie alla flessibilità critica che lo alimenta e contraddistingue da molti simili. La musica concepita da Svart1 è nata dai suoi stessi incubi interiori che non sono da meno di qualunque altro essere vivente si ritrovi a respirare con affanno in questa vita terrena, stuprata dallo sterile condizionamento materiale. Così, Gaviano entra nel torpore dell'immaginario collettivo violandolo ulteriormente, da solo lo circonda per poi annientarlo. Nei suoi tratti tecnici si colgono echi sonori dei migliori maestri del genere, ma si sente che il bestiale/cupo "Satanische Helden" è penetrato anche da una sentita / personale ricerca avanguardista. In esso, l'ascoltatore può abbandonarsi totalmente per poi seppellire meticolosamente la propria essenza sconfitta, molto prima che la tracklist si concluda. La tangibile originalità di Svart1 diventa il segno che lo rende "diverso"/"vincente"!!! Bisogna essere assolutamente felici di ascoltare artisti come Raimondo Gaviano. Lavoro notevole. Da avere assolutamente!

Contatti: svart1.bandcamp.com - svart1.altervista.org

TRACKLISTING: Baphomet, Abduxue [Voice Aleister Crowley], Ade, Ahriman Ante, Iblis, Angra Mainyu, Samael, Rashnu, Astaroth, Ahriman Post.


Nessun commento:

Posta un commento