domenica 22 settembre 2013

Recensione: MASTER "The Witchhunt"
DIGITAL | CD | LP 2013 - FDA Rekotz




Il nome dei deathster MASTER circola nell'Underground da trent'anni ed è ormai legato a quello del genere estremo da loro proposto, ovvero l'old school death metal. Ed ecco che "The Witchhunt" oltre a testimoniare una lunghissima carriera, evidenzia senza mezze misure un'attitudine vera e inossidabile, nonostante il gruppo abbia anche attraversato momenti di fiacca, tra alti e pochi bassi (naturale che accada dopo un'attività longeva). Se conoscete i Master sapete cosa aspettarvi. Il riffing di base resta sempre discretamente efficace, infatti se si fa riferimento
ad una song ben riuscita come "Waiting to Die" (la quale si avvale sul finale di un pungente assolo), il lato migliore di questi musicisti torna
a farsi sentire prepotentemente. Sul dodicesimo album in studio il sound percuote severamente senza cambiare di una virgola. Gli undici brani ci vengono gettati contro con la giusta nevrosi e, pur non aggiungendo nulla agli stilemi ormai consolidati dai Master non mancano in aggressività. Per questo i più vecchi tra i lettori della mia webzine saranno d'accordo con quanto espresso finora.Già dai titoli si capisce che Paul Speckmann, Alex Nejezchleba, Zdeněk Pradlovský, restano legati fedelmente alla loro forte mentalità / identità, difficile da sostituire. Che dire altro? Di fronte a determinati ricordi il nuovo disco concepito dai Master risulta ancor più una piacevole conferma e non posso far altro che consigliare ai fans di lanciarsi all'acquisto. A buon intenditor...

Contatti: facebook.com/pages/Master/18521536017 - fda-rekotz.com

TRACKLISTING: The Witchhunt, Plans of Hate, Another Suicide, Waiting to Die, The Parable, God of Thunder, Remove the Clowns, Raise Your Sword, Wipe Out the Agressor, Manipulated to Exterminate, The American Dream.


Nessun commento:

Posta un commento