lunedì 30 settembre 2013

Recensione: HATESPHERE "Murderlust"
CD 2013 - massacre records




Una lunga storia quella dei danesi HATESPHERE, nati vent'anni fa quando muovevano i primi passi con il nome Necrosis (utilizzato fino al 2001). Questa band è una di quelle che non ha mai gettato la spugna pur avendo attraversando tanti cambiamenti interni alla line-up (tranne il solido chitarrista Peter "Pepe" Lyse Hansen). Il lavoro dei nostri iniziava in quel periodo quando ancora bisognava rispettare delle regole ferree per tenersi ben saldi ad una determinata scena. La caparbietà del gruppo ha indotto i fans del thrash/death ad addentrarsi sempre più nelle maglie interne del loro sound sviluppato in 8 album pubblicati per varie label (Scarlet, Steamhammer, SPV, Napalm Records...). Nonostante il successo
di "Ballet Of The Brute" (2004) o "The Sickness Within" (2005), dal 2007 iniziò un periodo buio e decadente, reso ancor più triste dalla mediocre prova del precedente "The Great Bludgeoning" (2011). A rialzare le sorti e l'interesse nei confronti degli Hatesphere ci ha pensato la Massacre Records, offrendo loro un contratto che gli permette di ritornare con un album perlomeno dignitoso. Si può sentire il feeling delle chitarre, la potenza del drumming, l'incessante pompaggio del bassista, la cattiveria insita nelle vocals. "Murderlust" riesce a colpire con alcuni brani ben arrangiati, tra tutti vorrei citare "Pandora’s Hell" (gestita con un groove efficace), la travolgente "The Violent Act" e "Refill The Chest" circoncisa dal riffing veloce che molto deve agli svedesi At The Gates. Tra alti e bassi gli Hatesphere di "Murderlust" lasciano fluire la musica in modo naturale, facendo trasparire spesse volte la grande resa ritmica e il buon gusto compositivo. Nel complesso un lavoro sufficiente/sincero, piacevole da ascoltare, ma lontano dalle ispirate releases del passato.

Contatti: hatesphere.com - facebook.com/hatesphere666

TRACKLISTING: Murderlust, Pandora's Hell, Fear Me, The Violent Act, Punishable by Death, In Process, Iconoclast, Darkest of Forces, Refill the Chest, Assassin (Muse Cover).


Nessun commento:

Posta un commento