venerdì 11 gennaio 2013

Recensione: THY LIGHT "Suici.De.Pression"
cd 2012 - pest productions




Il titolo non lascia dubbio alcuno in merito al contenuto musicale e lirico dei brani presenti in questo disco. THY LIGHT sono una one man band brasiliana che focalizzata e mette in atto la propria essenza depressiva grazie all'operato del polistrumentista Paolo Bruno. Tutto iniziò nel 2005 (quando l'entità prese forma), due anni più tardi il musicista decise di pubblicare la sua unica release su tape intitolandola "Suici.De.Pression" (limitata a 500 copie). Una volta esaurita la tiratura su nastro, ci ha pensato la cinese Pest Productions a mettere tutto su di una ristampa in cd (uscita nel 2012), e secondo il mio punto di vista l'etichetta ha fatto molto bene, perché analizzando le cinque tracce del disco si può denotare la bravura con cui Bruno costruisce le sue trame disperate... Queste sono canzoni strutturate ermeticamente, sonorità volutamente lunghe che strisciano nella direzione giusta, varcano le porte del male avvelenandolo dall'interno con timbriche di "depressive black metal" ben suonato, che in diverse parti sa anche abbandonarsi su territori doom atmosferici. "Suici.De.Pression" ha un limite ed è sicuramente la staticità di alcuni elementi sul tessuto del songwriting, ma stiamo pur parlando di un lavoro uscito sei anni fa, quindi, non c'é da muovere molte critiche. Nel totale l'album è in grado di sprigionare dei bei suoni, belle atmosfere e un discreto gusto compositivo. I Thy Light sono una band capace, che si alza oltre la media e di sicuro piaceranno molto agli estimatori dei primi Shining, Forgotten Tomb...

Contatti: pestproductions.bandcamp.com/album/suici-de-pression

"SUICI.DE.PRESSION" TRACKLIST: Suici.De.Pression (Introduction to my End), In My Last Mourning..., A Crawling Worm in a World of Lies, I Am the Bitter Taste of Gall, ...And I Finally Reach My End.


Nessun commento:

Posta un commento