lunedì 29 ottobre 2012

Recensione: VAREGO "Tvmvltvm"
cd 2012 - argonauta records | masterpiece distribution




Spesse volte si fa fatica a capire appieno la vera essenza di alcuni gruppi, la complessità esecutiva non sempre trova consensi ed è proprio questo aspetto che deve spingere ad ascoltare attentamente ogni singola mente creatività... Questo è l'unica direzione da seguire per apprezzare nel giusto modo. I VAREGO ci sottopongono ad un vero e proprio spettacolo circense dai numeri dinamici, sofisticati, che mai si soffermano su di una semplice linea. Hanno suoni crudi, dal forte impatto emotivo, sui quali quando irrompe la voce eclettica di Davide Marcenaro divengono circoscritti entro i valori di una vera e propria forma pittorica. Sbalordisce la band nella versatilità compositiva riuscendo a passare da un tono all'altro senza mai far notare le molteplici pennellate stese sulla trama di questa grande tela. In ogni song ci sono dinamiche da collasso, che, allargano l'arbitrarietà dell'immaginazione nel trasfigurare e deformare... Come il fluire di "Cataclysm and Mutation" (vicina allo spirito di Soundgarden/Alice In Chains) che si irriga emotivamente in quel primo minuto di "Soul to Devour" capace di espellere toni claustrofobici tipici dei Tool di "Lateralus". Ci sono strutture tubolari metalliche che precipitano sul cranio ("Carved in Stone") e così il corpo cade fuori dall'immaginazione illusoria della realtà naturale ("The Threatening Horizon"). Musica speciale quella dei Varego che non merita di essere ascoltata con superficialità, non merita giudizi affrettati... Questa band va assimilata lentamente, con cautela, perché sa donarci scenari sconfinati dall'inedita personalità espressiva. In "Tvmvltvm" ci sono muri di chitarra invalicabili sostenuti da una sezione ritmica pastosa e ribollente; un ritmo cingolato per centrifugare potenza scellerata. Le onde del mare nell'opener "The Arrival of Maelstrom" bagnano i movimenti improvvisi delle loro sabbie mobili... Un lavoro impossibile da catalogare, che non potrà mancare di entusiasmare ogni fan della musica dura nelle sue accezioni più ampie ed epiche. Una progressione all'uranio! Il tutto coordinato in cabina di regia dal grande Billy Anderson (Melvins, Neurosis, Eyehategod) agli Everything HZ Studios di Los Angeles. I Varego sono la riprova che l'Italia ha in grembo band che non hanno nulla da invidiare a qualunque formazione possa provenire d'oltreoceano o dall'Europa stessa. Dischi come questo vanno tenuti in una collezione speciale. Siamo su alti livelli.

Contatti: myspace.com/varegoband - soundcloud.com/varego/soul-to-devour

"TVMVLTVM" TRACKLIST: The Arrival of Maelstrom, Horror in the Sky, Carved in Stone Centauro d'Abisso, Cataclysm and Mutation, Soul to Devour, The Threatening Horizon Odyssey, Heralding the Resurrection, Shapes of Beauty.


Nessun commento:

Posta un commento