venerdì 5 ottobre 2012

Recensione: NOISEAR "Turbulent Resurgence"
cd 2012 - willowtip




"Turbulent Resurgence" è infallibile già dalle prime note perchè ci dimostra lo stato di salute dei NOISEAR in grado di comporre un'esplosiva miscela di grind death catalizzante nella cattiveria. Una mitragliata di intricatissimi brani dal sapore soffocante e pastoso. Tutto l'ensemble viaggia su livelli alti, a partire dall'opener "Indifference". Ho letto che il disco è stato composto in un solo giorno e registrato in quarantotto ore. Se così è lode ai Noiaser (attivi dal 1999)! Un ascolto obbligato a questo nuovo album, che non molla mai la presa ed è pronto a far le glorie mancate! Non vi lascerà a bocca asciutta se siete assetati di sangue. Bentornati!

Contatti: myspace.com/noisear

"TURBULENT RESURGENCE" TRACKLIST: Intro, Pressure Blast, There Is No God, Black Trust, Indifference, Justifiable Homicide Legal Gangsters, Grains Of Sand,Educate Hatred, Inflated Ego, Statue, Blood Bag For The Leeches, Intermission, Surrounded By Control, Born Alone, Die Alone, Murderous, Less Fashion, More Thrashin’, Broken Cycle, Black Holes, Harsh Reality, Arm Yourselves, 6 Million Miles, Fiery Rebirth, Outro


Nessun commento:

Posta un commento