sabato 13 ottobre 2012

Recensione: LICH KING "Born of the Bomb"
cd 2012 - stormspell records




Con i LICH KING ci spostiamo invece nel più torbido e serrato Thrash Metal che strizza l'occhio a band come Exodus, primi Anthrax, SOD, Slayer, Vio-Lence (per dirne qualcuno). Americani di origine, attivi dal 2006, con quattro album già all'attivo, questi condottieri del metallo arrogante prendono il nome da un personaggio dei videogiochi e sferrano un colpo frontale. Mettiamola così: originalità zero, coefficente distruttivo dieci. "Born of the Bomb" trasporta la mente alle origini di questo genere musicale (amato da tanti). Undici tracce immediate(compresa la cover degli Angel Steel "Agents of Steel"), una velocità mozzafiato... Scarno, essenziale, il sound dei Lich King provoca un headbanging animalesco.

Contatti: myspace.com/lichkingmetal - lichkingmetal.bandcamp.com

"BORN OF THE BOMB" TRACKLIST: All Hail, We Came to Conquer, Wage Slave, In the End, Devastation, Fan Massacre, Agnosticism, Combat Mosh, Axe Cop, Agents of Steel (Agent Steel Cover), Lich King IV (Born of the Bomb).


Nessun commento:

Posta un commento