venerdì 28 settembre 2012

Recensione: WITCHCRAFT "Legend"
cd 2012 - nuclear blast




Stupefacente ritorno per gli svedesi WITCHCRAFT (dopo altri tre dischi), autori di un grandioso, elettrizzante capolavoro dal titolo "Legend". Trascorsi cinque anni dal precedente “The Alchemist”, questo combo si riposiziona in un posto di rilievo all'interno del panorama Heavy, Doom, Stoner Rock. Molto versatile la loro proposta, soprattutto per la commistione fra sonorità nere figlie dei migliori Black Sabbath, Led Zeppelin e reminescenze classiche (Ronnie James Dio tra i tanti), il tutto per un risultato che non esiterei a definire trascinante, ricco e trionfale. Il songwriting dei Witchcraft è eccellente! Insomma, tutto davvero esaltante, sincero, sublime...
Sulle note di songs come "Flag of Fate", It's Not Because of You" (per esempio) i brividi incombono nel cuore come scariche di adrenalina pura. La voce di Magnus Pelander raggiunge picchi espressivi altissimi, ricchi di Pathos, vibrazioni incessanti che traspaiono dalla sabbia del deserto.
Nella loro musica ci sono stacchi bellissimi, variegati, di gran classe. "Legend" è candidato ad essere uno degli album più belli del 2012 perchè capace di donarci l'essenza liberatoria di una band semplicemente perfetta. Un disco che brilla di luce propria, forza espressiva e che è destinato a rimanere indelebile nel genere menzionato. La Svezia vince sempre!

Contatti: myspace.com/witchcraftswe

"LEGEND" TRACKLIST: Deconstruction, Flag Of Fate, It's Not Because Of You, An Alternative To Freedom, Ghosts House, White Light Suicide, Democracy, Dystopia, Dead End.


Nessun commento:

Posta un commento