domenica 23 settembre 2012

Recensione: UNSANE "Wreck"
cd 2012 - alternative t.




Il sangue torna a colare incessante nei tombini arrugginiti dei sobborghi di New York. Gli UNSANE sono qui a darci l'ennesima punizione, l'ennesima coltellata al petto perché ad ogni ritorno loro desiderano sempre il nostro sangue. Inevitabilmente scorrerà ancora accanto ai loro piedi, nei vicoli ciechi di quelle strade. Puoi vivere in qualsiasi posto del mondo ma quando riascolti quella voce, quella chitarra, quei riffs, quell'armonica stridente, quel basso propulsivo, quella batteria potente e vigorosa, la tua mente e i tuoi occhi verranno sempre risucchiati in quell'atmosfera notturna. A renderla fertile: maniaci, prostitute, criminali, tossici, spacciatori... Gli angoli più bui e pericolosi della metropoli, raccontati dagli Unsane, diventano vere e proprie gabbie per relitti umani trappole in cui potremmo trovarci anche noi stessi. Questa è musica tanto affilata quanto visionaria. La strada del non ritorno è già li davanti ai nostri sguardi e la prima song dell'album "Rat" te lo lascia intendere, ti lascia privo di sensi, stordito ma cosciente.
Una drammaticità così sentita che goccia dopo goccia scorre prepotente in una pozza di sofferenza e disperazione. Loro sono nuovamente qui per metterci di fronte allo specchio di questa fottuta realtà odierna.
La cruda verità. Non c'è vita, non c'è speranza nel futuro prossimo...solo dolore. Indispensabili UNSANE! Pura Legenda!

Contatti: myspace.com/unsane

"WRECK" TRACKLIST: Rat, Decay, No Chance, Pigeon, Metropolis, Ghost, Don't, Stuck, Roach, Ha Ha Ha.


Nessun commento:

Posta un commento